sabato 2 gennaio 2016

Tanti auguri di buon....coraggio!



È stato un 2015 davvero brutto. 
Ho perso purtroppo mia nonna, ed adesso, mi sento tanto orfana, visto che lei era come una mamma per me. 
Con lei, va via un pezzo di me, della mia vita, delle mie radici. 
Ma apparte questo, il vecchio anno andato via, ha fatto da imbuto ad un enorme dolore, che ho dovuto affrontare per sopravvivere ed anche accettare per non permettergli di avere il sopravvento. 
È stato un percorso necessario, ma non per questo meno doloroso o difficile. 
Questa sofferenza, resiliente quanto vuoi, è diventata avvolte un carico insopportabile. Troppo per una persona sola. 
Mi sono sentita spesso, sola, accerchiata, soffocata. 
Ho preso forza dall'amore, dal sentimento, dall'emozione che dona, che ti ricorda di essere viva, anche quando intorno a te il mondo, sembra un deserto desolato e senza vita. 
Quindi per questo 2016, sarò realistica e non mi spingerò ad augurare a tutti voi, le solite cose, che si dicono più per circostanza, che per sentimento. 
Invece ad uno ad uno di voi, auguro che possiate prendere quel sogno chiuso dentro quel cassetto, impolverato e con qualche fuliggine, e che possiate trovare il coraggio necessario di mettervi in gioco e realizzarlo. 
Qualsiasi esso sia. 
E poi voglio augurarvi, di perdervi sempre in voi stessi, nell'immenso che siete e potete donare agli altri. Di riuscire ad essere un po' irresponsabili ogni tanto e di essere un po' ancora bambini. 
Di riuscire ancora a vedere con incanto, e di ringraziare Dio per il tanto che ci ha donato e non per ciò che ancora ci manca. 
Siate coraggiosi, perché ci vuole molto coraggio a vivere. 
Io mi asciugo le lacrime, non le fermo. Mi dico da giorni, che il fiume deve trovare il suo letto in cui scorrere. 
Ci vorrà tempo, ma la tempesta passerà. 
Non può piovere per sempre. 

Nessun commento:

Posta un commento

Le vostre opinioni sono linfa vitale...