mercoledì 4 settembre 2013

Mille passi

Amo molto questa canzone, mi piace la musica, l'intonazione di Chiara, e il mix con Fiorella Mannoia, che ha una voce bellissima.
Mi affascinano le parole, che trasmettono coraggio ed amore. Amore e sofferenza, ma non rimpianti, né rimorsi.
Solo le donne hanno il coraggio di scegliere.
Scelte coraggiose, che avvolte fanno male, scelte d'amore, prima per se stesse, prima che per gli altri.
Perchè non è egoismo pensare prima a se stesse.
Siamo spesso il centro, il fulcro di tutto e questo, fa si che, spesso le persone e le cose ci girino intorno. E' una grande responsabilità questa, è difficile, fa male avvolte. Soprattutto quando, si deve decidere se, essere triste e far essere triste anche il mondo che ci circonda.
Perchè come per una specie di osmosi, quando noi stiamo male, non riusciamo a nasconderlo, e tutto il mondo che ci circonda, sembra andare in quella direzione.
Ed ecco questa canzone, che parla di una donna, che passo dopo passo, importante e grande, va via dalla vita di un'altra persona, senza voltarsi, senza rimpianti, con rassegnazione, con amore. Un passo decisivo, che sa che, non avrà nessun ritorno.
Pur amando...pur ricordando...rendendosi conto, che infondo è tardi. Troppo tardi, eppure, mille passi avanti per perdonare. Mille passi per guardare avanti, per arrivare alle stelle.
Bello, mi piace l'idea di una persona che guarda avanti, non sperando in una vita migliore, ma solo cercando le stelle, solo cercando la felicità, avendo la consapevolezza di crederci ancora, nonostante tutto, e non aver mai smesso di sperare.
Mi piace l'idea di tutte le donne forti, che prendono decisioni, non per forza in amore, definitive, dolorose, ma con la consapevole maturità di chi crede ancora nel futuro.
E non c'è età per questo. Non c'è età per rendersi conto di ciò che ci fa male, ed eliminarlo dalla nostra vita.
A tutte queste donne, che stanno vivendo o che hanno vissuto simili momenti, va un mio abbraccio sincero, va la mia stima e la mia ammirazione.
Perchè è più facile lasciare correre che andare avanti coraggiosamente.