domenica 22 febbraio 2015

Non toccate i bambini!

Sono furiosa questa sera!
Furiosa, perchè mi fa terribilmente arrabbiare che a far le spese dell'incompetenza umana, della pochezza di individui, che sopravvalutandoli, chiamiamo uomini, della crudeltà di questi ultimi, debbano essere i bambini.
Neonati morti, per la mancanza di una cannula, non in un albergo, o in un parco, ma in una clinica, dove i bambini nascono. È assurdo, nel 2015 in Italia, dove ancora troppo spesso si va avanti a raccomandazioni, a favoritismi, e grazie a questo, angeli come la piccola Nicole e come tanti altri, non hanno la possibilità di affacciarsi alla vita, e famiglie intere, persone, vengono dilaniate da un dolore, che non riesco nemmeno ad immaginare.
kamikaze a soli cinque anni
Ma come si fa? Ma soprattutto, perchè?
Cosa cavolo scatta nella testa di questi esseri che chiamare bestie, è fargli un complimento?
Perchè una bambina di 5 anni, non ha volontà, è solo una condannata a morte, usata da questi bastardi, permettetemi, proprio per la sua età, per farne strumento di morte.
Non posso pensare che, un genitore per quanto folle, approvi questo.
Un bambino ha diritto di vivere, di giocare, di esplorare il mondo. Ha diritto alla spensieratezza, ha diritto alla gioia.
Non possono e non devono accadere certe cose!
Non possiamo rimanere indiffrenti, difronte a tutto questo.
Ci definiamo una società democratica, evoluta, cosa stiamo facendo per fermare questi orrori?
Siamo così presi dai ns egoismi, che preferiamo non vedere cosa ci circonda?
Apriamo gli occhi, tutti noi, ed in primis, chi dovrebbe rappresentarci e governarci.
Per favore, apriamo gli occhi!

3 commenti:

  1. I've learn a few good stuff here. Definitely value bookmarking
    for revisiting. I wonder how much effort you set to make
    any such excellent informative web site.

    Visit my web site ... paid surveys; paidsurveysb.tripod.com,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, intanto grazie di essere passato. Poi, il mio unico sforzo è quello di cercare di essere costante. Per il resto, ciò che scrivo nasce dalle mie emozioni ed escono fuori senza sforzo alcuno.

      Elimina
    2. Ciao, intanto grazie di essere passato. Poi, il mio unico sforzo è quello di cercare di essere costante. Per il resto, ciò che scrivo nasce dalle mie emozioni ed escono fuori senza sforzo alcuno.

      Elimina

Le vostre opinioni sono linfa vitale...