mercoledì 18 febbraio 2015

L'Oriana

So che probabilmente andrò contro corrente con questo post, ma vi assicuro che già per me, con un quattrenne modello Attila, riuscire a vedere un film di sera, è un'impresa che sa di biblico miracolo, vederne addirittura due puntate è surreale.
Comunque, tornando al film, o meglio fiction, in questione; ho sentito milioni di polemiche su questa fiction nei vari social network che la screditavano, dicendo che era molto lontana dalla realtà.
Ebbene, faccio una premessa, non sono un'estimatrice di Oriana Fallaci, e devo ammettere di aver letto due libri, "un Uomo", bellissimo, e l'ultimo "un cappello pieno di ciliegie" che ho abbandonato a metà, perchè francamente, era di una pesantezza abominevole, era l'ideale prima di coricarsi e addormentarsi prima della seconda pagina.
Non me ne vogliano quelli che l'hanno amato nel profondo, ritengo di essere io la limitata e non aver saputo cogliere la profondità di quest'opera.
Comunque sia, ho guardato la sua vita, le sue mille avventure, pericolose, belle, struggenti, e profondamente intense.
Lei ha fatto del giornalismo e degli ideali, tutto il suo mondo, sacrificando ogni cosa.
Ho amato il ritratto di questa donna, bello e struggente. Molto forte, una donna che ha amato profondamente con tutto il suo essere e con tutte le sue fragilità di essere umano. Una donna che ha fatto nella vita solo ciò che ha voluto, con il rischio altissimo di farsi ammazzare pur di raccontare cosa si viveva nella realtà di una guerra, nell'atrocità di una dittatura e nelle ingiustizie, in giro per il mondo.
Lei ha vissuto profondamente la sua vita, vivendo proprio come amava, disperatamente e fino all'ultimo istante.
Questo è il ritratto che ho tanto amato di lei, quell'essere duro e determinato e quella dolcezza d'amante, di donna.
La determinazione di chi sa cosa vuole ed è disposta a tutto per ottenerlo.
Credo che sia stata molto felice e libera nella sua vita.
La invidio, perchè ha avuto un coraggio sterminato ed infinito, che sfocia quasi nell'incoscienza, perchè ha profondamente vissuto.
Ho amato questa donna e mi ha trasmesso un pò, di quel suo coraggio nell'amore per la giustizia e per le altre donne.
Lei le ha difese e gli ha dato voce.
E nel mio piccolo, al suo meraviglioso ricordo, voglio dare voce io, adesso.
Ciao Oriana, grazie di tutto.

3 commenti:

  1. I read this piece of writing fully regarding the resemblance of hottest and earlier technologies, it's awesome article.


    Feel free to surf to my web site - paid surveys; http://paidsurveysb.tripod.com,

    RispondiElimina

Le vostre opinioni sono linfa vitale...