lunedì 16 aprile 2012

Sogni...


Quando si sogna si è se stessi!

Quando sogniamo qualcosa o qualcuno, sogniamo esattamente ciò che vogliamo e spesso crediamo che i ns. sogni, sono lontani mille miglia dalla realtà o semplicemente li classifichiamo come irraggiungibili. Come irrealizzabili.

Sbagliando, molto spesso.

I sogni sono le ns. proiezioni future, sono la proiezione di qualcosa che nasce dal profondo del ns. cuore e della ns. anima e solo se lo desideriamo veramente, solo se ci crediamo fino in fondo, solo se lottiamo intensamente, allora potremo vederli diventare reali e forse, riusciranno anche a superare ogni nostra più rosea aspettativa, ogni nostra più ottimistica aspettativa.

E' difficile continuare a sognare, nonostante la vita, ci riempie la mente di dolore, di sofferenza, di angoscia, di paura, di difficoltà. Difficile sognare quando hai problemi ad arrivare a fine mese, quando il mondo che hai intorno non ti riconosce, o forse non ti ha mai conosciuto davvero, e ti va contro; quando il dolore si impossessa di ogni tua cellula; quando non sai cosa e come fare la cosa giusta. Eppure non è impossibile. Non è impossibile stare a sentire quella parte di noi stessi che sa sognare e che sa credere nei sogni. Crederci ed andare avanti, avendo la consapevolezza che quei sogni si realizzeranno davvero. Avendo la consapevolezza che si può veramente credere nel domani e che quel domani, può finalmente essere migliore.

Non importa ciò che sogniamo, l'importante è farlo, sempre. Nutrire la nostra anima di aspettative, di speranze, di progetti, di pace, di serenità.

L'importante è essere se stessi.

Anche quando gli altri non ti capiscono. Anche quando il mondo cerca di emarginarti, perchè sei diverso da loro o da ciò che loro, vogliono far credere di essere.

Io, sono io e basta. Giusta o sbagliata, perfetta o imperfetta; con i miei momenti si e quelli no, con i colpi di testa, la mia allegria. Non chiederei mai a nessuno di cambiare per me, nè vorrei mai vicino qualcuno che cerchi di cambiarmi.

Ho imparato a mie spese, che nella vita, nessuno ti accetta per come sei; ho imparato a fregarmene ed andare dritta per la mia strada, consapevole che forse non avrò l'approvazione di tutti, ma sarò solo io la responsabile delle mie scelte e se le avrò sbagliate potrò prendermela solo con me, ma se saranno giuste, la gioia sarà anche maggiore.

Ho imparato che chi ti ama, non ti vuole cambiare, perchè ama di te, anche le cose più buffe, più imbarazzanti.

Ho imparato che chi ti ama, ti dice ciò che pensa, anche se non ti piace sentirtelo dire.

Ho imparato che essere se stessi, imperfetti e complicati, alla fine paga, più di cercare di essere ciò che gli altri vorrebbero che tu fossi, perchè almeno non vai contro la tua natura. E non hai rimpianti.

Perciò concludo dicendo, che i sogni, sono come nuvole nel cielo, le guardiamo spostarsi, attraversare mondi lontani, ma poi, un giorno, alziamo gli occhi al cielo e le ritroviamo lì, a suggerirci che nulla va via per sempre e che tutto si realizza se lo si vuole veramente.

3 commenti:

  1. ciao themoon, come stai?
    Bellissimo post! Sono parecchi giorni che medito di scrivere un post sui miei sogni, o meglio sulla mia incapacità di focalizzare i miei sogni. Ma sono presa dai problemi dei miei figli e sto rimandando, perché non riesco a concentrarmi, sono troppo agitata. I sogni, nel mio caso, devono aspettare.
    Ma sono con te. Bisogna crederci sempre.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Grazie Alice! Ma non sai che fatica delle volte credere nei sogni e cercare di realizzarli.
    La strada che porta a ciò che desideri è sempre tortuosa e piena di buche, bisogna dotarsi di 4x4!!!!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  3. It's an remarkable piece of writing designed for all the web users;
    they will get advantage from it I am sure.

    my blog post ... Paid Surveys

    RispondiElimina

Le vostre opinioni sono linfa vitale...